Dal libro “Il primo cinquantennio” di Padre Roberto Lecchini

Il 13 settembre del 1959 resterà sempre nella storia religiosa del popolo italiano come la data della consacrazione ufficiale dell’Italia al Cuore Immacolato di Maria. Non sappiamo se la maggior parte delle Parrocchie italiane abbia saputo vivere la grande giornata in quel clima di alta spiritualità che l’eccezionale importanza dell’avvenimento richiedeva. Per quanto riguarda la parrocchia nostra non ci sembra il caso di doverci abbandonare a eccessivo ottimismo.Pur tenendo conto del momento di punta che la metà di settembre segna nella nostra attività termale, nella quale molta gente è occupatissima, dobbiamo ugualmente constatare che troppa gente ha continuato a dormire nel deprecabile indifferentismo, che è proprio il male cronico di questa moderna umanità senza slanci e senza ideali.
Tuttavia dobbiamo pur dire che la miglior parte della nostra popolazione ha saputo col suo entusiasmo e con la sua partecipazione alle diverse funzioni della giornata darci motivo di gioia e di speranza.
Come precedentemente annunciato, dopo la S. Messa delle ore 9,

celebrata dal M.R.P. Emilio da Arzelato, Ministro Provinciale dei Cappuccini Emiliani, il Reverendissimo P. Bonaventura da Pavullo, Definitore generale dei Cappuccini, benediceva e inaugurava la nuova DOMUS «REGINA PACIS». I locali 187 vasti e luminosi della nuova costruzione, anche se non ancora arredati, hanno incontrato l’incondizionata ammirazione dei presenti alla cerimonia inaugurale e dei visitatori succedutisi in giornata. Oggetto di meraviglia è stata soprattutto la vasta terrazza destinata a luogo di ricreazione dei bimbi dell’Asilo infantile e delle ragazze dell’Oratorio femminile.
Se da una parte noi non riusciremo mai a ringraziare abbastanza il Signore per averci condotti a questa realizzazione, è anche vero che l’opera resterebbe cosa morta e pressoché inutile qualora la nostra popolazione non volesse approfittarne concorrendo con la propria presenza a farne un centro di vitalità religiosa. Sarà necessario, pensiamo, che, a tal fine, ascoltiamo il consiglio di S. Paolo il quale ci dice: «argue, increpa, obsecri in omnia patientia», parole che, più o meno, vorrebbero dirci così: «non ti stancare, ma sprona, rimprovera, scongiura con tanta pazienza perché la gente capisca finalmente che, anche col non approfittare delle comodità messe a sua disposizione dalla Chiesa, appesantisce sempre di più quel fardello di responsabilità che, volere o no, dovrà pure portare davanti al tribunale di Dio.

*** *** ***

Festa patronale a Campore
La festa patronale di S. Michele ha richiamato numerosi i camporesi alla loro chiesina al triduo di preparazione e alla festa del 29 settembre.
Per l’occasione è stato inaugurato un artistico e prezioso calice donato alla chiesa da quella popolazione. Un vivo rin-graziamento a quanti hanno concorso all’acquisto del calice, che è stato costruito dalla Ditta Tosi di Piacenza e che importa una spesa di L. 80.000.

Inizio delle scuole
All’inizio delle scuole insegnanti e alunni delle nostre scuole elementari hanno presenziato alla S. Messa celebrata dal P. Parroco il quale ha pronunciato per l’occasione parole di inci-tamento a compiere durante l’anno scolastico tutti i doveri sco-lastici e religiosi.

Pellegrinaggio a Fontanellato
Il nostro annuale pellegrinaggio alla Madonna di Fontanel-lato ha avuto luogo il 15 ottobre. I partecipanti furono ottanta.

Inizio dell’anno catechistico
Ricordiamo a tutti i genitori che con l’inizio di novembre avrà luogo ogni giorno alle ore 16,30 la lezione di catechismo per tutti i bimbi delle scuole elementari. Le lezioni continue-ranno sino a Natale per riprendere poi in Quaresima.

Giornata della Dottrina Cristiana
Domenica 25 ottobre, festa di Cristo Re, celebreremo la giornata della Dottrina Cristiana.
Durante la S. Messa delle ore 9 tutti i bimbi delle scuole si accosteranno alla S. Comunione e al termine della S. Messa ver-ranno benedetti e consegnati i testi di scuola. I genitori dovranno presentarsi personalmente per l’iscrizione dei loro bimbi.

Leave A Comment

Related Posts